MADONNA SU UN VOLO DI LINEA NEW YORK-LONDRA

Molti forse si immagineranno che star del calibro di Madonna viaggino sempre su Jet privati; e invece no. In genere, questi artisti volano su voli privati solo se pagati da altri, tipo organizzatori di tour, eventi privati o produzioni cinematografiche. Con quello che costa la benzina oggi poi, figuriamoci se qulla tirchiona di Madonna si paga il jet da sola!

Un certo @mattaidanc ha avuto il culo di trovarsi sulllo stesso aereo di Madonna e ha scattato qualche foto e le ha pubblicate via instagram. Il ragazzo ha scritto: “Di nuovo sto volando verso Londra. Questa volta con Lourdes e Rocco! La Mamma è seduta più avanti ovviamente…”


Il precedente in prima classe…

Nel dicembre del 2010 Madonna fece girare le palle a dei passeggeri di un volo della Virgin anche questo proveniente da New York e diretto a Londra. L’aereo avrebbe dovuto atterrare all’aereoporto di Heathrow ma a causa del maltempo atterrò a Standsted dove i passeggeri di questo volo dovettero attendere per ben 3 ore prima di scendere dal veivolo.

Tutti tranne Madonna e il suo enturage al quale venne permesso di scendere dall’aereo due ore prima di tutti gli altri.

Dopo un’ora dall’atterraggio un autobus si accostò al Boing 747 e prelevò la diva e il suo staff di 15 persone suscitando l’ira degli oltre 400 passeggeri a bordo.  Dopo varie proteste alla compagnia la Virgin rilasciò un comunicato stampa dove si scusava per la divergenza dell’atterraggio dovuto a condizioni metereologiche difficoltose e che per quanto riguardava le polemiche su il servizio riservato a Madonna la Virgin fece sapere che è cosa comune che i passeggeri in bussiness e in prima classe vengono fatti disimbarcare prima degli altri a causa dell’elevato costo del biglietto. Stronzate.

Queste parole non calmarono le acque poichè a nessuno dei passeggeri di prima classe venne permesso di scendere dall’aereo, ma soprattutto perchè per un ora dovettero assistere ad una seduta di yoga che Madonna tenne nel corridoio della prima classe.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*